Indietro

OCCUPAZIONE TEMPORANEA SUOLO PUBBLICO

OCCUPAZIONE TEMPORANEA SUOLO PUBBLICO

Chiunque sia interessato ad occupare in via temporanea e precaria il suolo pubblico con roulotte, banchetti per la raccolta delle firme, impalcature, palchi, macchine elevatrici per traslochi (vedi scheda "Occupazione suolo pubblico per traslochi") o altro deve chiedere apposita concessione al Municipio nel cui ambito territoriale è situato il suolo da occupare.

Non rientra nella competenza del Municipio, ma delle Ripartizioni centrali, il rilascio delle concessioni di suolo pubblico inerenti:

  • l'installazione di strutture per il pubblico spettacolo (es. palchi) nei casi sottoposti alla normativa degli artt. 68 e 69 del T.U.L.P.S (Ripartizione sviluppo economico);
  • Manifestazioni temporanee che interessano più circoscrizioni (Ripartizione sviluppo economico);
  • Manifestazioni temporanee che, anche se ricadenti nel territorio di una circoscrizione (es. Festa patronale di San Nicola), per dimensioni, rilievo sociale, culturale, turistico,o per il coinvolgimento che comportano ai fini delle concessioni e delle autorizzazioni occorrenti per il loro svolgimento, presentino caratteristiche tali da sostanziare un evidente interesse comunale (Ripartizione sviluppo economico);
  • l'effettuazione di pubblicità (art. 10 e 11 regolamento comunale sulla pubblicità).

La persona interessata deve presentare al Municipio competente per territorio una richiesta di concessione di suolo pubblico, utilizzando esclusivamente il modulo predisposto dall'Amministrazione, al quale deve essere allegata una marca da bollo da € 16.

La richiesta di occupazione temporanea di suolo pubblico deve essere presentata almeno 15 giorni prima dell'effettiva occupazione.

Il provvedimento di concessione di suolo pubblico sarà infine trasmesso dalla circoscrizione alla Polizia Municipale, alla Ripartizione traffico e mobilità, alla Ripartizione tributi, alla Ripartizione ragioneria  ed al concessionario per la riscossione per il pagamento della TOSAP e della TARSUG  se ed in quanto dovute.

La persona interessata è tenuta a ritirare l'atto di concessione entro la data di inizio dell'occupazione, fornendo un'ulteriore marca da bollo da € 16 da apporre sul documento.

 

DOCUMENTI DA ALLEGARE

L'istanza di autorizzazione deve essere firmata dal richiedente e deve essere corredata dai seguenti allegati in triplice copia:

  • Stralcio aereo fotogrammetrico - rapp.1:5000/1:2000- individuazione area d'intervento;
  • Planimetria in scala opportuna (1/100 - 1/200): Rilievo dello stato dei luoghi;
  • Planimetria in scala opportuna (1/100 - 1/200): ubicazione dell'intervento con gli ingombri quotati;
    (Gli elaborati grafici dovranno essere redatti su formato A4 o A3);
  • Copia del documento di riconoscimento del richiedente;
  • Marca da bollo da € 16 da apporre sulla concessione
  • 1 marca da bollo da € 16 da apporre sulla richiesta
  • 1 marca da bollo da € 16 per l'atto di concessione
  • Cauzione infruttifera se dovuta
  • Tassa per l'occupazione di suolo pubblico se dovuta