Indietro

IMMIGRATI: SPORTELLO DI INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA CULTURALE

IMMIGRATI: SPORTELLO DI INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA CULTURALE
Lo sportello per l’integrazione socio-sanitaria culturale degli immigrati,  svolge le seguenti attività:  
 
  • informazione sui diritti dei cittadini stranieri immigrati,
  • formazione e affiancamento degli operatori sociali e sanitari per la promozione della cultura dell’integrazione organizzativa e professionale in favore degli immigrati; 
  • primo orientamento e accompagnamento dei cittadini stranieri immigrati e dei loro nuclei familiari nell’accesso alla rete dei servizi sociali, sanitari e dell’istruzione; 
  • consulenza tecnica specialistica per supportare i servizi nella costruzione e gestione dei progetti personalizzati di intervento. 
 
CHI:  Il servizio di informazione è rivolto a tutti i cittadini. Le prestazioni specialistiche e la persa in carico  è riservata gli immigrati presenti  sul territorio comunale, anche non residenti ,che necessitino di assistenza, con particolare riferimento  alle persone vulnerabili (persone con disagio psico-fisico, donne con figli minori, vittime di tratta, richiedenti e titolari di protezione internazionale).

Il cittadino immigrato che necessita di informazioni si deve rivolgere allo Sportello situato presso il centro polifunzionale “Casa delle Culture” situato nel Municipio 3 (ex Quartiere San Paolo). 
Lo sportello per l’integrazione socio-sanitaria e culturale offre attività di segretariato sociale, individuazione dei bisogni, orientamento sociale/legale e accompagnamento presso i sevizi sociali e socio sanitari del territorio (ASL, Segretariato Sociale del comune, servizi a bassa soglia). 
Lo sportello offre anche un servizio di mediazione linguistica e culturale di supporto ai colloqui di informazione ed orientamento.

DOVE

Centro Polifunzionale “ Casa delle Culture “
via Barisano da Trani ( San Paolo)
orari:
lunedì, mercoledì  e venerdì dalle 9,00 alle 14,00
martedì e giovedì  dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30

Il servizio è gratuito 
Regolamento Regione Puglia n. 4/2007 -  art. 108