Indietro

ALLOGGIO SOCIALE PER ADULTI IN DIFFICOLTA'

ALLOGGIO SOCIALE PER ADULTI IN DIFFICOLTA'
L'alloggio sociale per adulti in difficoltà rappresenta un riferimento per coloro che, privi di sostegno familiare, si trovano in situazioni di emergenza abitativa e in condizioni di disagio sociale.
L’alloggio accoglie fino ad un massimo di 10 ospiti (7 uomini e 3 donne). Non è possibile l’inserimento di nuclei familiari.
 
Durante il periodo di permanenza, l’equipe dell'alloggio sociale si occupa di realizzare percorsi individuali orientati a ridurre i problemi di disagio e marginalità, per favorire il reinserimento sociale e lavorativo degli ospiti.
 
  • I servizi garantiti sono i seguenti:
  • alloggio notturno residenziale;
  • impianti igienici e servizio doccia;
  • servizio cucina (mensa);
  • deposito effetti e bagagli personali;
  • magazzino vestiario;
  • servizio di lavanderia;
  • interventi di animazione e supporto agli scambi interpersonali;
  • counseling psicologico;
  • orientamento socio-lavorativo;
  • lavoro di rete con tutti le agenzie socio-assistenziali e i servizi sanitari del territorio.

Per accedere al servizio alloggio sociale “SoleLuna” sito in Via Napoli, 234/h – Bari Santo Spirito,  è necessario rivolgersi agli sportelli del Segretariato Sociale presenti presso i Municipi o presso lo sportello del Segretariato sociale dell’ufficio immigrazione.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

  • documento di riconoscimento;
  • permesso di soggiorno valido o in corso di rinnovo.
Servizio gratuito per l'utente

L’inserimento nel servizio Alloggio Sociale avviene in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste presso gli sportelli del Segretariato Sociale, salvo casi di comprovata urgenza e necessità, e comunque previa valutazione del servizio sociale professionale dei Municipi.

La permanenza nella struttura è consentita per un periodo di 90 giorni, eventualmente prorogabili, a fronte di una richiesta motivata del Servizio Sociale competente. 

  • Regolamento Regione Puglia n. 4/2007 - Art. 76
  • Disciplinare per l’accesso ai centri notturni di accoglienza e ai Servizi di accoglienza minima (Case di Comunità) a bassa soglia per persone senza dimora (Delibera di Giunta Comunale n. 218 del 24.03.2017)