Strutture Sanitarie

Modalità di presentazione delle DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE per:

  1. esercizio di attività sanitaria (art. 5, co. 3, L.R. 9/2017)
  2. trasformazione (modifica strutturale o funzionale o cambio d’uso, con o senza lavori, delle strutture sanitarie e socio-sanitarie) (art. 2, co. 1, lett. l)
  3. trasferimento di sede di struttura sanitaria già autorizzata (art. 17) o struttura sanitaria accreditata (art. 28)
  4. subentro o trasferimento di titolarità dell’autorizzazione all’esercizio (art. 9)
  5. sostituzione del responsabile sanitario (art. 10, co. 2)

 

  1. Autorizzazione all’esercizio di attività sanitaria (art.5, co. 3, L.R. 9/2017)
    Ai sensi dell’art. 8, co. 4, L.R. 9/2017 compete al Comune il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio delle strutture sanitarie di cui all’5, co. 3.
    La domanda per l’autorizzazione all’esercizio di attività sanitaria deve essere prodotta sul modello approvato con D.G.R. 2095/2004, pubblicata sul BURP n. 7 del 14/01/2005, in attesa di approvazione e pubblicazione di nuovo modello ai sensi della L.R. 9/2017 (MOD_1)
    L’istanza deve essere inoltrata al Comune di Bari - Ripartizione Sviluppo Economico - POS Attività Produttive – Ufficio Strutture sanitarie e socio-sanitarie al seguente indirizzo PEC: suap.comunebari@pec.rupar.puglia.it
    Si allega elenco degli allegati obbligatori alla domanda.
  2. Trasformazione (modifica strutturale o funzionale o cambio d’uso, con o senza lavori, delle strutture sanitarie e socio-sanitarie) (art. 2, co. 1, lett. l)
    Ai sensi dell’art. 2, co. 1, lett. l, L.R. 9/2017, la trasformazione si definisce la modifica strutturale o funzionale o il cambio d’uso, con o senza lavori, delle strutture sanitarie e socio sanitarie.
    La domanda per l’autorizzazione alla trasformazione deve essere prodotta sullo stesso modello di cui sopra (MOD_1) con gli elaborati tecnici e allegati necessari rispetto alla modifica o cambio proposti.
    L’istanza deve essere inoltrata al Comune di Bari - Ripartizione Sviluppo Economico - POS Attività Produttive – Ufficio Strutture sanitarie e socio-sanitarie al seguente indirizzo PEC: suap.comunebari@pec.rupar.puglia.it
  3. Trasferimento di sede di struttura sanitaria già autorizzata (art. 17) o struttura sanitaria accreditata (art. 28)
    La domanda per l’autorizzazione al trasferimento di sede deve essere prodotta sullo stesso modello di cui sopra (MOD_1).
    Gli allegati obbligatori sono gli stessi di quelli da presentare per l’autorizzazione all’esercizio rispetto ai requisiti strutturali e tecnologici, con conferma di quelli organizzativi.
    Nel caso di trasferimento di sede di struttura sanitaria accreditata, ai sensi dell’art. 28, co. 4, la richiesta di autorizzazione all’esercizio potrà essere inoltrata al Comune competente solo dopo il rilascio dell’autorizzazione regionale di cui ai commi 2 o 3, rispettivamente, in caso di trasferimento nello stesso o in altro Comune, che deve essere allegata alla domanda e ne costituisce atto propedeutico.
    L’istanza deve essere inoltrata al Comune di Bari - Ripartizione Sviluppo Economico - POS Attività Produttive – Ufficio Strutture sanitarie e socio-sanitarie al seguente indirizzo PEC: suap.comunebari@pec.rupar.puglia.it
  4. Subentro o trasferimento di titolarità dell’autorizzazione all’esercizio (art. 9)
    L’autorizzazione all’esercizio, unitamente al complesso organizzato di beni e/o persone, può essere trasferita ad altro soggetto in conseguenza di atti di autonomia privata con provvedimento dell’ente competente, previa verifica della permanenza dei requisiti di cui al comma 1, nonché l’insussistenza in capo all’altro soggetto di una delle ipotesi di decadenza previste nei commi 4 e 5, e del rispetto delle disposizioni di cui all’articolo 2112 del codice civile (art. 9, co. 2, L.R. 9/2017).
    In caso di decesso della persona fisica autorizzata, gli eredi, fermo restando il mantenimento dei requisiti, hanno facoltà di continuare l’esercizio dell’attività per un periodo non superiore a un anno dal decesso. Entro tale periodo gli eredi possono trasferire ad altro soggetto il complesso organizzato di beni e/o persone, ovvero proseguire essi stessi l’attività autorizzata, previa acquisizione del provvedimento previsto dal comma 2. (art. 9, co. 3).
    La domanda per l’autorizzazione deve essere prodotta sullo stesso modello di cui sopra (MOD_1) con i relativi allegati, oltre all’atto di autonomia privata che determina il trasferimento di titolarità.
    L’istanza deve essere inoltrata al Comune di Bari - Ripartizione Sviluppo Economico - POS Attività Produttive – Ufficio Strutture sanitarie e socio-sanitarie al seguente indirizzo PEC: suap.comunebari@pec.rupar.puglia.it
  5. Sostituzione del responsabile sanitario
    La sostituzione del responsabile sanitario è comunicata ai sensi dell’art. 10, co. 2, L.R. 9/2017, al Comune che ha rilasciato l’autorizzazione per la variazione del relativo provvedimento. Va allegata, pertanto, autocertificazione, ai sensi dell’art. 46, DPR 445/2000, dei titoli accademici (diploma di laurea, abilitazione ed eventuali ulteriori specializzazioni) del nuovo responsabile sanitario e sua accettazione espressa dell’incarico.