Indietro

Avviso per la concessione dei beni confiscati alla criminalità organizzata: venerdì la seduta pubblica di apertura plichi

In primo piano Casa e Patrimonio

Avviso per la concessione dei beni confiscati alla criminalità organizzata: venerdì la seduta pubblica di apertura plichi

 Avviso per la concessione dei beni confiscati alla criminalità organizzata: venerdì la seduta pubblica di apertura plichi

La Ripartizione Patrimonio rende noto che è stata fissata a venerdì 16 aprile 2021, alle ore 12:00 presso la sede in viale Archimede n. 41/A, la prima seduta pubblica relativa all'apertura dei plichi pervenuti per l'avviso di concessione in uso a titolo gratuito di beni confiscati alla criminalità organizzata di proprietà del comune di Bari in favore di soggetti privati (ex art. 48 del D.LGS. N. 159 del 6 settembre 2011, “codice antimafia”).

Questo l'elenco dei beni disponibili:

 

NUM. LOTTO COM. IMMOB. INDIRIZZO SOTTOTIPOLOGIA BENE STATO IMMOBILE
1 Bari via Loiacono 7 appartamento + cantinola da ristrutturare parzialmente
2 Bari via Loiacono 7 appartamento + cantinola da ristrutturare parzialmente
3 Bari località Loseto - contrada Ruggiero terreno agricolo immediatamente utilizzabile
5 Bari via Morelli e Silvati 60 villa da ristrutturare parzialmente
6 Bari piazza San Pietro 25 locale immediatamente utilizzabile
7 Bari via Buccari 183 locale immediatamente utilizzabile
8 Bari via Santa Maria 50 intero complesso immobiliare composto da 5 unità da ristrutturare completamente
9 Bari via Principe Amedeo 373 locale da ristrutturare parzialmente
10 Bari via Lamberti 2 terreno immediatamente utilizzabile
11 Bari via Calefati 410-412 locale commerciale con annesso box immediatamente utilizzabile

 

La concessione in uso a titolo gratuito dei beni immobili è prevista per un periodo non inferiore a 6 anni, fino ad un massimo di 19 anni. La durata della concessione è rinnovabile, fermo restando il limite massimo dei 19 anni complessivi in relazione all’entità dei lavori di ristrutturazione effettuati o da effettuarsi sul bene immobile.

I progetti delle attività da svolgere dovranno concernere i seguenti ambiti di intervento: inclusione sociale e cittadinanza attiva (qualità della vita, giovani, anziani, sport, pari opportunità, apprendimento, accesso al lavoro, disabilità, minori), sviluppo di attività di natura culturale, tutela e valorizzazione del territorio (sviluppo sostenibile, turismo, sviluppo urbano e rurale, tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale ed artistico).

 Avviso per la concessione dei beni confiscati alla criminalità organizzata: venerdì la seduta pubblica di apertura plichi