Indietro

XV edizione Bif&st, il Comune al lavoro per il fuori festival: pronte le call rivolte alle attività commerciali e culturali della città per costruire un programma di eventi collaterali a tema

In primo piano Commercio, Impresa e Demanio marittimo Cultura e Turismo Comunicati stampa

XV edizione Bif&st, il Comune al lavoro per il fuori festival: pronte le call rivolte alle attività commerciali e culturali della città per costruire un programma di eventi collaterali a tema

 XV edizione Bif&st, il Comune al lavoro per il fuori festival: pronte le call rivolte alle attività commerciali e culturali della città per costruire un programma di eventi collaterali a tema

Dal 16 al 23 marzo 2024 la città di Bari ospita la XV edizione del Bif&st - Bari International Film&Tv Festival, posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, promosso e finanziato dalla Regione Puglia e prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission con la collaborazione del Ministero della Cultura e del Comune di Bari.

Ogni anno il festival ospita circa 75.000 spettatori e, anche in virtù di questa straordinaria partecipazione di pubblico, nel tempo è diventato uno dei più importanti eventi cinematografici italiani: il programma di questa nuova edizione prevede oltre 130 appuntamenti  fra proiezioni, lezioni di cinema, incontri e conferenze, distribuiti nei teatri Petruzzelli, Piccinni, Kursaal e Margherita.

A partire dal 2022 il Comune di Bari organizza il cartellone del Fuori Bif&st grazie alla partecipazione degli operatori commerciali e culturali della città, invitati a organizzare eventi a carattere cinematografico per animare le strade e le piazze, i cinema gli spazi culturali e i negozi  cittadini.

“Proseguiamo con questa idea del Fuori Bif&st - commenta l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone - nata come una scommessa, che in due anni è riuscita a coinvolgere decine di operatori commerciali nella scelta di mettersi in gioco per animare le strade e le piazze della città negli otto giorni del festival, a riprova di come gli attori della città possano contribuire a far vivere la magia del cinema anche in luoghi diversi da quelli tradizionalmente dedicati alla cultura”.

“Il Fuori Bif&st testimonia il forte legame che esiste tra la città e il suo festival - sottolinea l’assessora alle Culture e Turismo Ines Pierucci -, e credo che anche quest’anno le proposte sapranno stupirci per la creatività e la capacità di richiamare un pubblico di appassionati e curiosi. Gli operatori culturali e i gestori delle sale cinematografiche, fortemente colpiti dalla pandemia, rappresentano l’anima dell’offerta culturale cittadina, e il loro contributo, anche quest’anno è in occasione del Bif&St, sarà determinante per rendere Bari ancora più attrattiva  nelle giornate del festival”.

Di seguito i link alle due call:

 

Gli eventi proposti potranno riguardare, a titolo esemplificativo, esposizioni, incontri, lectio, proiezioni, allestimenti, concerti e mostre, purché con tema e riferimenti al mondo del cinema, e dovranno essere organizzati in autonomia dagli operatori, con l’utilizzo di spazi e mezzi propri, provvedendo alle necessarie autorizzazioni.
Non è previsto alcun contributo economico da parte dell’amministrazione comunale.
Tutte le attività proponenti saranno poi contattate dagli uffici comunali per definire contenuti e modalità delle attività al fine di stilare un programma condiviso.

Il Comune di Bari, l’Apulia Film Commission e il Bif&st si impegnano a comunicare il programma del Fuori Bif&st attraverso i propri canali istituzionali.

 XV edizione Bif&st, il Comune al lavoro per il fuori festival: pronte le call rivolte alle attività commerciali e culturali della città per costruire un programma di eventi collaterali a tema