Indietro

Assegnazione del buono scuola a copertura parziale delle rette di frequenza presso le scuole dell'infanzia paritarie convenzionate ubicate nel Comune di Bari - anno scolastico 2020/2021

Assegnazione del buono scuola a copertura parziale delle rette di frequenza presso le scuole dell'infanzia paritarie convenzionate ubicate nel Comune di Bari - anno scolastico 2020/2021

Data di pubblicazione: 01 ottobre 2020
Data di scadenza: 20 novembre 2020
Categoria: Altri avvisi Altro

L’Amministrazione Comunale, in applicazione della legge regionale n°31 del 4.12.2009, ha approvato la convenzione con le scuole dell’infanzia paritarie private prevedendo l’assegnazione, per l’anno scolastico 2020/2021, di un buono scuola a favore delle famiglie che hanno necessità di iscrivere il proprio figlio presso una scuola dell’infanzia paritaria convenzionata ubicata nel territorio cittadino. 

Requisiti di accesso 

Ai fini del presente bando, i beneficiari devono rientrare nelle seguenti condizioni di ammissibilità: 

  • Adesione, da parte della scuola dell’infanzia paritaria privata convenzionata scelta dalla famiglia, al Protocollo di Intesa finalizzato alla realizzazione del Progetto “un, due, tre, stella” ed inserimento del bambino residente nella Città di Bari nel sistema di registrazione delle iscrizioni 2020/2021
  • Nucleo familiare residente nel Comune di Bari
  • Reddito ISEE compreso tra € 0 ed € 25.000,00. È richiesto l’ ”ISEE minorenni” per i minori figli di genitori non conviventi

 

Criteri di priorità

Al fine della formazione della graduatoria per l’assegnazione del buono scuola in oggetto, saranno considerati, a parità di reddito familiare annuo ISEE, i seguenti criteri di priorità per i quali viene fissato un punteggio da utilizzare ai fini della formazione della graduatoria:

  • Famiglie con entrambe i genitori occupati - punti 2 
  • Inserimento nelle liste d’attesa delle scuole dell’infanzia statali e/o comunali - punti 2

A parità di punteggio, si procederà mediante sorteggio. 

 

Beneficiari dell’intervento

Sono individuati come beneficiari dell’intervento, per l’anno scolastico 2020/2021, n. 347 famiglie rientranti nella graduatoria formata a seguito dell’applicazione dei criteri di cui agli Artt. 2 e 3 del bando.
Saranno escluse le domande relative ai nati dopo il 30.04.2021, trattandosi di alunni da iscrivere presso gli asili nido. 

Il valore massimo di ciascun buono scuola non potrà essere superiore a complessivi € 600,00 (al lordo della ritenuta d’acconto) per l’intero anno scolastico 2020/2021.
Il buono scuola è erogato dal Comune direttamente alle scuole convenzionate e non può avere destinazione diversa da quella per la quale è finalizzato. 

Il buono scuola è corrisposto a copertura parziale delle rette di frequenza.
La scuola dell’infanzia paritaria convenzionata potrà richiedere alla famiglia avente diritto al buono scuola una retta mensile pari alla differenza tra l’importo della retta di frequenza applicata e la somma di euro 600,00 a carico del Comune.
L’importo richiesto alla famiglia avente diritto al buono scuola non potrà, comunque, essere superiore:

  • ad € 180,00 mensili, per l'anno scolastico 2020/2021, nei confronti delle famiglie aventi un reddito ISEE, quale risulta da attestazione ISEE in corso di validità, compreso tra € 0 ed € 10.000,00;
  • ad € 210,00 mensili, per l'anno scolastico 2020/2021, nei confronti delle famiglie aventi un reddito ISEE, quale risulta da attestazione ISEE in corso di validità, compreso tra € 10.000,01 ed € 25.000,00.

La retta per refezione scolastica è a carico della famiglia avente diritto al buono scuola che intenda usufruire del servizio.
Nelle scuole dell’infanzia paritarie beneficiarie dei contributi per refezione, l’importo della retta applicata per il servizio mensa non potrà essere superiore ad € 87,00.

 

Modalità di presentazione delle domande 

La domanda di richiesta del buono scuola, dovrà essere compilata utilizzando - esclusivamente - il modulo in distribuzione presso la Ripartizione P.E.G.L. – Via Venezia n. 41 – oppure disponibile in allegato.
La domanda, sottoscritta da uno dei genitori, dovrà essere presentata all’indirizzo PEC peg.comunebari@pec.rupar.puglia.it oppure consegnata direttamente al Comune di Bari – Ripartizione P.E.G.L..

Le domande dovranno pervenire entro il termine perentorio del 20 novembre 2020, a pena di esclusione.

Alla domanda dovrà essere allegata, a pena di esclusione:

  • copia di un documento di identità del dichiarante in corso di validità 
  • attestazione ISEE in corso di validità
Responsabile di procedimento: Caterina Valrosso
Pubblicato da: Ripartizione Politiche Educative, Giovanili e del Lavoro