Indietro

Avviso pubblico per la creazione di nuove attività imprenditoriali presso i quartieri target della rigenerazione urbana "D_BARI START UP" – POC Città Metropolitane 2014-2020 - Progetto POC_BA_I.3.1.b – CUP J94G17000040006 – Approvato con D. D. n. 2019/05217 del 02/05/2019

Avviso pubblico per la creazione di nuove attività imprenditoriali presso i quartieri target della rigenerazione urbana "D_BARI START UP" – POC Città Metropolitane 2014-2020 - Progetto POC_BA_I.3.1.b – CUP J94G17000040006 – Approvato con D. D. n. 2019/05217 del 02/05/2019

Data di pubblicazione: 10 maggio 2019
Data di scadenza: 31 dicembre 2020
Categoria: Altri avvisi Altro PON Metro

La misura intende sostenere la creazione di nuove realtà micro-imprenditoriali nel settore del commercio, dell’artigianato e dei servizi, presso le aree target dei programmi di rigenerazione urbana del Comune di Bari, attraverso un supporto tecnico-economico dedicato e l’erogazione di incentivi a fondo perduto.
L'obiettivo è quello di stimolare il protagonismo dei soggetti beneficiari, che siano costituende imprese o già costituite, a investire sui quartieri target oggetto di rigenerazione urbana, per rafforzare i presidi economici territoriali, incrementare il sistema di offerta alla micro scala urbana e migliorarne le chances occupazionali.
Una misura che si inserisce in un piano urbano più ampio di rivitalizzazione e di rilancio del commercio e delle economie urbane della città denominato DUC (Distretto Urbano del Commercio) D_BARI, finalizzato al rafforzamento delle filiere commerciali anche attraverso una maggiore cooperazione tra operatori, rappresentanze e Comune di Bari alla micro scala di quartiere.

Tipologie di attività economiche ammissibili

Possono essere ammesse a finanziamento esclusivamente le seguenti attività economiche e produttive, purché aventi sede fissa e svolte in locali di cui almeno uno al pianterreno, aperti al pubblico e con accesso ed affaccio diretto alla strada:

a) commercio al dettaglio di vicinato;
b) artigianato;
c) somministrazione di alimenti e bevande;
d) strutture turistico-ricettive;
e) servizi al cittadino e alle imprese in genere e attività di agenzia di affari.

Sono escluse le attività esercitate su area pubblica o all’interno di centri commerciali, aree commerciali integrate e parchi commerciali o, comunque, ad essi collegate.
Inoltre, sono escluse le seguenti attività:

  • compravendita di oro, argento e altri metalli e oggetti preziosi usati;
  • commercio di armi, munizioni e articoli militari;
  • centri scommesse e sale giochi;
  • esercizi e/o attività aventi carattere temporaneo o stagionale;
  • vending machines.

Localizzazione dei progetti di impresa

I progetti di impresa devono essere localizzati all’interno delle aree urbane sulle quali l’Amministrazione sta maggiormente operando in termini di rigenerazione e ad elevata criticità socio-economica, definite come aree ammissibili alla misura dalla Giunta Comunale, con propria Deliberazione di Giunta Comunale n. 349 del 19/04/2019, disponibile in allegato. Qualsiasi proposta localizzata al di fuori dalle suddette aree sarà considerata non ammissibile.

Soggetti proponenti

I soggetti ammessi a presentare domanda di candidatura al presente avviso sono:

  • le micro e piccole imprese già iscritte, alla data di pubblicazione del presente bando, al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA);
  • soggetti – singoli o in gruppo informale - che si impegnano a costituire una micro/piccola impresa e ad iscriverla al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) entro 45 gg dalla comunicazione di ammissione al contributo (nuove imprese).

Definizione di microimpresa

Le microimprese sono aziende con un numero di dipendenti inferiore alle 10 unità e che realizza un fatturato o un totale di bilancio annuo non superiore ai 2 milioni di euro.

Definizione di piccola impresa

Le piccole imprese sono aziende con meno di 50 occupati e un fatturato o un totale di bilancio annuo non superiore ai 10 milioni di euro.

Tipologia di sostegno previsto

Il presente avviso prevede:

  • Tutoraggio, accompagnamento e sessioni formative in favore delle imprese ammesse a contributo lungo l’arco dell’intero ciclo del progetto di investimento (pianificazione, budgeting, cantiere, avvio, rendicontazione);
  • un contributo finanziario a fondo perduto (conto investimenti) sino ad un massimo del 50% sul totale delle spese di investimento ammissibili e comunque non superiore a € 40.000,00;
  • un contributo finanziario del 100% sulle spese di gestione ammissibili, da sostenere nei primi 12 mesi (conto esercizio) sino ad un massimo di € 10.000,00.

Ove l’impresa realizzi investimenti per un valore inferiore al limite ammesso alle agevolazioni, l’agevolazione sarà rideterminata proporzionalmente. Di contro, ove l’impresa realizzi un investimento superiore a € 80.000,00 o sostenga spese in conto esercizio che superino la quota di € 10.000,00 i contributi erogati non potranno andare oltre i valori su riportati.

I contributi di cui al presente avviso sono concessi a seguito di procedura “a sportello” effettuata sulla base del possesso dei requisiti richiesti, fino ad esaurimento delle risorse complessive a disposizione che ammontano ad € 2.400,000,00.

Le domande di candidatura/ammissione a finanziamento verranno esaminate nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo, come attestato dal protocollo attribuito dall’Ente, da un Nucleo di Valutazione appositamente nominato dal Dirigente della Ripartizione Politiche Educative Giovanili e del Lavoro composto dal RUP e da due esperti esterni all’Amministrazione Comunale.

Le proposte dovranno essere costituite come di seguito indicato.

  • Documentazione amministrativa:
    • Domanda di candidatura della proposta, redatta utilizzando l’Allegato 1;
    • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio, attestante il possesso dei requisiti soggettivi di ammissibilità, redatta utilizzando l’Allegato 2, in riferimento ai soggetti ivi indicati;
    • Solo per le imprese già costituite: Dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa al rispetto del limite massimo concedibile di sovvenzioni pubbliche nell'arco degli ultimi tre esercizi finanziari - "regime de minimis", redatta utilizzando l’Allegato 3.
  • Proposta progettuale:
    • Proposta progettuale sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente (legale rappresentante dell’impresa già costituita ovvero soggetto singolo dell’impresa da costituire o referente del gruppo informale dell’impresa da costituire), redatta utilizzando l’Allegato 4.
    • Budget della proposta progettuale, sottoscritto dal legale rappresentante del soggetto proponente (legale rappresentante dell’impresa già costituita ovvero soggetto singolo dell’impresa da costituire o referente del gruppo informale dell’impresa da costituire), redatta utilizzando l’Allegato 5.

Le proposte costituite come innanzi specificato dovranno essere inviate a mezzo PEC al seguente indirizzo: politichedellavoro.comunebari@pec.rupar.puglia.it inserendo nell’oggetto la dicitura “D_BARI start up Imprese: Candidatura e proposta progettuale”.

Per i soggetti costituiti in gruppi informali, le stesse potranno essere inserite in un plico recante all’esterno la dicitura “Avviso pubblico D_BARI START UP IMPRESE: Candidatura e proposta progettuale” e presentate a mano, oppure a mezzo raccomandata A.R. o analoghi del Servizio Poste Italiane, oppure a mezzo Corriere o Agenzia di recapito presso la sede di Porta Futuro sita in Bari alla Via Crisanzio n. 183/H, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00.

 

Informazioni e Contatti

Il Responsabile del procedimento è il sig. Francesco Lacarra, Ripartizione Politiche Educative, Giovanili e del Lavoro, c/o PORTA FUTURO, ex Manifattura dei Tabacchi - Bari.

Per informazioni sull’avviso e sulle procedure di presentazione delle proposte progettuali, i soggetti interessati potranno rivolgersi al seguente indirizzo email: f.lacarra@comune.bari.it formulando le proprie richieste di chiarimento.

 

04/12/2019 - Con la determinazione dirigenziale 2019/210/01590 del 3/12/2019, sono stati approvati l'avviso pubblico e gli allegati rettificati, concernenti l'attuazione della Misura POC_BA_I.3.1.b “D_BARI START UP Imprese” per la creazione di nuove attività imprenditoriali presso i quartieri target della rigenerazione urbana - POC Città Metropolitane 2014-2020 – CUP J94G17000040006.

In allegato è disponibile la determina dirigenziale completa dei seguenti  allegati:
Allegato 1- Domanda di candidatura della proposta
Allegato-2 - Dichiarazione sostitutiva di  atto notorio attestante il possesso dei requisiti soggettivi di ammissibilità
Allegato 3 - Dichiarazione sostitutiva relativa al  rispetto del “regime de minimis”
Allegato  4 - Proposta progettuale
Allegato 5 - Budget proposta progettuale
Allegato 6 - Deliberazione “Aree ammissibili” di cui  all’art. 3 dell’avviso pubblico

28/01/2020 - Si comunica che con determinazione dirigenziale n. 2020/00196 del 7/1/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00010) è stata ammessa a contributo la società "P.A.F. S.r.l. " con sede legale in Bari alla via De Rossi n. 50 - P. Iva/C. F. 08147190725: 
- Contributo richiesto in c/investimenti 40.000,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 40.000,00 euro;
- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro.

Si comunica che con determinazione dirigenziale n. 2020/00197 del 7/1/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00011) è stata ammessa a contributo la ditta "Bar Gletè di Prudente Giulia" con sede legale in Bari alla Via Aristosseno n. 9/11 - C. F. PRDGLI78R67A662X - P. Iva 08308110728:
- Contributo richiesto in c/investimenti 31.375,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 31.375,00 euro;
- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro.

13/02/2020 -Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 2020/01150 del 03/02/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00194) è stata ammessa a contributo la società "Paghe Services S.r.l.s." (società da costituire):
- Contributo richiesto in c/investimenti 40.000,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 40.000,00 euro;
- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro  - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro.

Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 2020/01417 del 03/02/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00195) è stata ammessa a contributo la ditta "Raphael Cafè di De Nicolò Raffaello" con sede legale in Bari alla Via Timavo n. 23 . P. Iva 08301860725:
- Contributo richiesto in c/investimenti 40.000,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 40.000,00 euro;
- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro  - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro

 

23/04/2020 - Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 2020/03214 del 27/02/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00336) è stata ammessa a contributo la società "Gia.da.Med. S.r.l." con sede legale in Bari al corso G. Garibaldi n. 67 - P. Iva 08310960722:

- Contributo richiesto in c/investimenti 40.000,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 39.937,50 euro;

- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro  - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro;


Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 2020/04063 del 31/03/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00470) è stata ammessa a contributo la società costituenda "Artegadì S.r.l." con sede legale in Bari alla via Abate Gimma n. 239:

- Contributo richiesto in c/investimenti 40.000,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 40.000,00 euro;

- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro  - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro.

 

06/05/2020 - SOSPENSIONE DEI TERMINI DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
L'art. 103, comma 1, del D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (Decreto Cura Italia) convertito, con modificazioni, nella Legge n. 27 del 24/04/2020 ha stabilito, ai fini del computo dei termini relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi, su istanza di parte o d'ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o, iniziati successivamente a tale data, che non si tenga conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020.
Sulla medesima tematica è tornato ad intervenire il D.L. 8 aprile, n. 23 (Decreto Liquidità), il cui art. 37 ha disposto la proroga, fino al 15 maggio 2020, del termine di sospensione dei procedimenti amministrativi, precedentemente fissato al 15 aprile 2020.
Ciò posto, con riguardo alla rideterminazione dei termini dei procedimenti amministrativi:


a) se il procedimento è iniziato prima del 23 febbraio 2020, una volta conteggiati i giorni trascorsi dall'inizio del procedimento alla data del 23/02/2020, la parte non consumata del termine riprenderà a decorrere dal 15 maggio p.v.
b) se il procedimento è stato avviato nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020, il termine comincerà a decorrere da quest'ultima data.

 

15/05/2020 Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 2020/04996 del 22/04/2020 (num. cron. Rip. 2020/210/00552) è stata ammessa a contributo la ditta individuale "Foglia Antonio" con sede legale in Tufino (NA) alla via Madonnelle n. 11 - C. F. FGLNTN89L12A489J - P. IVA 08266711210:

- Contributo richiesto in c/investimento 40.000,00 euro - Contributo concesso in c/investimento 40.000,00 euro;

- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro  - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro;

Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 2020/05269 del 29/04/20 (num. cron. Rip. 2020/210/00586) è stata ammessa a contributo la società "Speriamo Bene S.r.l.s." con sede legale in Bari alla via Saverio Costantino n. 17 - P. IVA 08225240723.

- Contributo richiesto in c/investimenti 29.520,00 euro - Contributo concesso in c/investimenti 29.520,00 euro;

- Contributo richiesto in c/esercizio 10.000,00 euro  - Contributo concesso in c/esercizio 10.000,00 euro;

Responsabile di procedimento: Francesco Lacarra
Pubblicato da: Ripartizione Politiche Educative, Giovanili e del Lavoro