Indietro

Modalità di gestione dei rifiuti domestici per i cittadini in isolamento o quarantena

Ambiente verde, energia e impianti Altre notizie

Modalità di gestione dei rifiuti domestici per i cittadini in isolamento o quarantena

 Modalità di gestione dei rifiuti domestici per i cittadini in isolamento o quarantena

Sulla base delle indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, i cittadini in isolamento o in quarantena obbligatoria sono tenuti a seguire delle regole per il conferimento dei rifiuti.

Nel dettaglio, i cittadini in isolamento o quarantena obbligatoria devono interrompere la raccolta differenziata e conferire tutti i propri rifiuti domestici (plastica, vetro, carta, umido, metallo) nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata, inclusi fazzoletti, mascherine, guanti e salviette monouso.

Di seguito alcune indicazioni per un adeguato e più sicuro conferimento dei rifiuti:

  • utilizzare due o tre sacchetti possibilmente resistenti (l’uno posizionato all’interno dell’altro) per contenere la frazione indifferenziata; 
  • chiudere bene i sacchetti - facendo attenzione a non comprimerli - indossando guanti monouso (al fine di evitare il contatto diretto con il sacchetto esterno) e utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo
  • una volta chiusi i sacchetti, i guanti utilizzati devono essere conferiti in nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (ripetiamo che occorre utilizzare due o tre sacchetti resistenti, posizionati l’uno nell’altro); 
  • smaltire i sacchetti con le procedure in vigore sul territorio.
     

cittadini in isolamento o quarantena obbligatoria, prive di familiari e/o coabitanti che possano smaltire normalmente tali rifiuti, perchè non soggetti alle medesime misure di quarantena obbligatoria, al fine di permettere la gestione dei rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano possono contattare il Gestore del Sevizio di Igiene Pubblica e nettezza urbana, AMIU Puglia S.p.A., compilando un apposito modulo on line (clicca qui).
A seguito dell'invio del modulo il cittadino sarà contattato per definire modalità e tempi di raccolta rifiuti.
In caso di impossibilità alla compilazione del modulo on line è possibile chiamare il numero telefonico 800011558.
In questo modo, sarà possibile applicare una gestione separata dei rifiuti in questione mediante una raccolta quotidiana, dal lunedì al sabato, della frazione indifferenziata. Gli orari e le modalità del ritiro dei sacchi (opportunamente preparati secondo le medesime precitate indicazioni dell’ISS) verranno comunicati telefonicamente dagli operatori del gestore dei servizi di igiene e nettezza urbana al numero indicato dal cittadino nel modulo di richiesta del servizio. 

Il cittadino dovrà consegnare il sacchetto all’operatore incaricato del ritiro, secondo le modalità concordate telefonicamente.

AMIU Puglia S.p.A., per il tramite degli organi competenti, provvederà a verificare l’effettiva applicazione delle misure di quarantena obbligatoria in capo al cittadino che ha prodotto l’istanza per l’attivazione del ritiro dei rifiuti dalla propria abitazione. Nel caso di assenza di tali misure, verrà immediatamente sospeso il servizio.

Tutti gli altri cittadini possono procedere con la normale raccolta differenziata, ricordando di conferire nell'indifferenziata mascherine, guanti e, in caso di raffreddore, anche i fazzoletti di carta. In questi casi, per i rifiuti indifferenziati, è preferibile utilizzare due o tre sacchetti all'interno dell’abituale contenitore domestico, chiudere bene il sacchetto e smaltirlo normalmente. 

 Modalità di gestione dei rifiuti domestici per i cittadini in isolamento o quarantena

Collegamenti esterni