Indietro

Avviso pubblico di selezione, per titoli e colloquio, per la selezione di due esperti per il supporto al RUP per attività di analisi dei business plan, tutoraggio, accompagnamento e sessioni formative, dei soggetti candidati, dell’Avviso pubblico in Ambito POC METRO per la creazione di nuove attività imprenditoriali presso i quartieri target della rigenerazione urbana della città di Bari denominato “D_BARI START UP” Imprese – CUP J94G17000040006 – CIG Z982834170 – Approvato con D. D. n. 2019/05243 del 02/05/2019

Avviso pubblico di selezione, per titoli e colloquio, per la selezione di due esperti per il supporto al RUP per attività di analisi dei business plan, tutoraggio, accompagnamento e sessioni formative, dei soggetti candidati, dell’Avviso pubblico in Ambito POC METRO per la creazione di nuove attività imprenditoriali presso i quartieri target della rigenerazione urbana della città di Bari denominato “D_BARI START UP” Imprese – CUP J94G17000040006 – CIG Z982834170 – Approvato con D. D. n. 2019/05243 del 02/05/2019

Data di pubblicazione: 10 maggio 2019
Data di scadenza: 25 maggio 2019
Categoria: Altri avvisi Concorsi Concorso Pubblico per titoli e colloqui PON Metro

Il Comune di Bari intende avviare la procedura di selezione di n. 2 esperti per attività di supporto al RUP per analisi dei business plan, tutoraggio, accompagnamento e sessioni formative, dei soggetti candidati, nell’ambito dell’Avviso Pubblico del POC METRO Progetto “D_Bari Start UP Imprese”.

Le figure professionali richieste dovranno essere in possesso di requisiti specialistici che gli consentano di svolgere le seguenti attività:

  1. predisporre le Piste di controllo in ambito POC METRO di tutta la documentazione redatta per la gestione dell’Avviso Pubblico denominato “D_Bari Start Up Imprese” secondo le indicazioni previste dalle direttive Comunitarie in materia di incentivi alle imprese e secondo le prescrizioni previste dal SIGECO adottato dalla Agenzia Nazionale per la Coesione Territoriale;
  2. organizzare percorsi formativi “on the job” su temi riguardanti lo start up di impresa, il business Plan, per le aziende interessate alla partecipazione all’Avviso Pubblico;
  3. organizzare attività di tutoraggio delle aziende ammesse a finanziamento per tutta la durata dell’iniziativa e comunque non oltre il 31/12/2020;
  4. analizzare i Business Plan delle aziende candidate all’Avviso Pubblico;
  5. realizzare una raccolta sistematica delle informazioni, dei dati e di ogni altro elemento conoscitivo utile alla migliore implementazione della misura;
  6. collaborare con il Comune di Bari, anche attraverso la partecipazione a riunioni, eventi, seminari, alla diffusione di informazioni, dati e di ogni altro elemento conoscitivo utile al confronto pubblico, alla sensibilizzazione, alla formazione e alla presentazione delle candidature da parte dei cittadini interessati.

Per partecipare alla selezione i candidati devono essere in possesso (alla data di pubblicazione dell’ avviso pubblico) dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea;
  • essere in possesso, del Diploma di laurea (DL), Laurea specialistica (LS) o magistrale (LM), Diploma universitario di primo livello o Laurea di primo livello (D.M. 270/20004 e s.m.i.) in materie economiche, o discipline equipollenti; per i cittadini degli Stati Membri dell’Unione Europea è richiesto il possesso del titolo di studio equipollente a quello italiano. Tale equipollenza dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • avere un’età non inferiore agli anni diciotto;
  • non essere stato destituito, dispensato da precedente impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego statale ai sensi dell’art. 127 lettera d) del T.U. n. 3/57, per aver conseguito l’impiego mediante la riproduzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero non essere cessato dal servizio a seguito di licenziamento disciplinare;
  • non aver riportato condanne penali in Italia o all’estero e di non essere stato destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
  • non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali pendenti;
  • essere immediatamente disponibile ad assumere l’incarico e a svolgere le relative prestazioni;
  • per i candidati di nazionalità estera costituisce ulteriore requisito di ammissibilità la buona conoscenza della lingua italiana scritta e parlata.

Il difetto anche di uno solo dei requisiti predetti comporterà la non ammissione alla selezione.

Per partecipare alla selezione i candidati devono essere inoltre in possesso  dei seguenti requisiti:

  • conoscenza dei principali strumenti informatici in particola in materia di sistemi informativi, gestione basi dati, indicatori qualitativi e quantitativi;
  • competenze specifiche nelle attività di monitoraggio e valutazioni di start-up di imprese;
  • conoscenza della normativa e degli strumenti per l’attuazione delle strategie di interventi di sostegno allo start-up di imprese;
  • conoscenza dei programmi comunitari in materia e conoscenza del funzionamento del sistema piste di controllo;
  • esperienza professionale almeno triennale nell’ultimo quinquennio in attività svolte presso P.A. e/o Enti a carattere pubblico Agenzie Nazionali e/o Regionali, in materia di politiche sostegno allo start-up di impresa;

Il difetto anche di uno solo dei requisiti predetti comporterà la non ammissione alla selezione. 

  Il periodo di espletamento delle prestazioni degli esperti decorrerà presumibilmente dal 01/06/2019, e comunque dal giorno successivo alla sottoscrizione del contratto, e gli incarichi dovranno scadere al 31/12/2020. La spesa complessiva prevista per la prestazione richiesta è pari ad €. 50.000,00 così suddivisa: €. 20.000,00 per l’anno 2019; €. 30.000,00 per l’anno 2020.

Gli importi comprendono l’IVA e tutti gli oneri fiscali, assicurativi e previdenziali a carico del percepente e dell’Amministrazione Comunale. I compensi, inoltre, s’intendono comprensivi di ogni spesa attinente allo svolgimento delle attività da espletarsi nell’ambito dell’intervento di cui trattasi.

L’individuazione del soggetto al quale conferire l’incarico avverrà mediante una valutazione dei curricula presentati, per accertare la professionalità dei candidati, nonché attraverso colloquio. I candidati ammessi al colloquio saranno convocati esclusivamente mediante avviso pubblicato nella sezione “Concorsi” del sito istituzionale www.comune.bari.it che indicherà la sede, la data e l’ora dello stesso, e non sarà data ulteriore comunicazione in merito.

La Commissione, nominata nel rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, ai sensi della legge 10/04/1991 n. 125, e costituita presso la P.O.S. Politiche del Lavoro della ripartizione PEGL, secondo quanto disposto dall’art 29 del Regolamento sull’organizzazione degli uffici e dei servizi del Comune di Bari, sarà presieduta dal Dirigente della Ripartizione PEGL - POS Politiche del Lavoro, e composta, altresì, da due componenti, nominati dal suddetto Dirigente.
La Commissione verificherà la regolarità delle candidature pervenute e procederà alla loro valutazione, utilizzando i criteri ed attribuendo i punteggi, per un massimo di 38 punti, con le modalità indicate nell’avviso.

La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere compilata in conformità allo schema (Mod. 1) rendendo tutte le dichiarazioni indicate. Alla domanda dovranno essere allegate, a pena di esclusione: copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità; curriculum vitae et studiorum in formato europeo, debitamente datato e sottoscritto, che contenga tutte le indicazioni necessarie a dimostrare il possesso dei requisiti di partecipazione.
Nella domanda ciascun candidato dovrà indicare l’indirizzo presso il quale desidera ricevere eventuali comunicazioni, se diverso da quello di residenza.
Il Comune di Bari declina ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante concorrente o da mancata, tardiva o inesatta indicazione dei cambiamenti di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali.

Saranno considerati idonei i candidati che avranno conseguito un punteggio complessivo non inferiore a 25 punti. Sara successivamente formulata una graduatoria dei candidati idonei per il profilo professionale, in relazione al dichiarato possesso dei requisiti di ammissione e alle conoscenze richieste dal bando.

Tutte le comunicazioni e gli avvisi relativi alla presente procedura saranno effettuate esclusivamente mediante avviso pubblicato sul citato sito istituzionale e tale forma di pubblicità costituirà notifica, ad ogni effetto di legge. Nel caso di assenza di candidati idonei si provvederà alla indizione di una nuova procedura selettiva

Il Comune di Bari procederà a controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati risultati vincitori. I candidati diversamente abili devono fare esplicita richiesta dell’eventuale ausilio necessario in relazione alle proprie condizioni.
La domanda di ammissione alla selezione e gli altri documenti dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12 del giorno 25/05/2019. La documentazione dovrà essere prodotta in formato pdf, e trasmessa a mezzo pec all’indirizzo:politichedellavoro.comunebari@pec.rupar.puglia.it .
In mancanza di posta elettronica certificata, il plico chiuso e sigillato contenente la domanda di ammissione alla selezione e i documenti potranno essere inviati a : Comune di Bari – Ripartizione PEGL – POS Politiche del Lavoro – Via Crisanzio 183/h - 70123 Bari. Sulla busta andrà riportata la dicitura: “Avviso pubblico di selezione, per titoli e colloquio, per n. 2 incarichi di esperti attività di supporto al RUP per analisi dei business plan, tutoraggio, accompagnamento e sessioni formative, dei soggetti candidati, nell’ambito dell’Avviso Pubblico del POC METRO Progetto “D_Bari Start UP Imprese” – CUP J94G17000040006 – CIG Z982834170 – Approvato con D. D. n. 2019/05243 del 02/05/2019.

Responsabile della presente procedura selettiva i sensi dell'art. 31 del D. Lgs. 50/2016, è la P.O.S. Poltiche del Lavoro, Francesco Lacarra, tel 080/5772667 email: f.lacarra@comune.bari.it.

 

26/06/2019 - In data odierna la Ripartizione Politiche Educative, Giovanili e Politiche del Lavoro ha reso note le risultanze della selezione per titoli e la convocazione degli ammessi al colloquio. L'avviso di convocazione e le risultanze della selezione è disponibile in allegato.
Il colloquio  si svolgerà presso la sede della P.O.S. Politiche del Lavoro in Via Crisanzio n. 183/H - Bari il giorno 1 luglio alle ore 12,00. Si precisa che il presente avviso ha valore di convocazione per tutti i candidati ammessi.  I candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità. La mancata presentazione per qualsiasi causa sarà considerata rinuncia.
08/07/2019 - Con Determinazione Dirigenziale n. 2019/210/00830 del 08/07/2019 (n. cron. 2019/08521) sono state approvate le risultanze della selezione pubblica e la graduatoria finale, riportata di seguito:
 
N. COGNOME E NOME PUNTEGGIO VALUTAZIONE CURRICULUM PUNTEGGIO VALUTAZIONE COLLOQUIO PUNTEGGIO FINALE
1 Pietanza Vitanio 23 12 35


Per ulteriori informazioni rivolgersi agli uffici della P.O.S. Politiche del Lavoro in Via Crisanzio n. 183/H - Bari - tel. 080/5772666.

07/08/2019 - Giusta verbale n. 4 della Commissione giudicatrice redatto in data 07/08/2019 e disponibile in allegato, si riconvocano per l'espletamento dei colloqui i concorrenti NITTI Rocco e GATTO Marina per il giorno 17 settembre 2019 alle ore 15.30 presso la sede della P.O.S. Politiche del Lavoro in via Crisanzio n. 183/H - Bari.
19/09/2019 - Si rende noto che con Determinazione Dirigenziale n. 2019/11786 del 19/09/2019 (n. cron. Rip. 2019/210/01172) è stata approvata la variazione della graduatoria finale a seguito di un ricorso gerarchico:
 
N. COGNOME E NOME PUNTEGGIO VALUTAZIONE CURRICULUM PUNTEGGIO VALUTAZIONE COLLOQUIO PUNTEGGIO FINALE ESITO
1 Pietanza Vitanio 23 12 35 IDONEO
2 Nitti Rocco 14 5 19 NON IDONEO

Per ulteriori informazioni rivolgersi agli uffici della P.O.S. Politiche del Lavoro in Via Crisanzio n. 183/H - Bari - tel. 080/5772666.
Responsabile di procedimento: Francesco Lacarra
Pubblicato da: Ripartizione Politiche Educative, Giovanili e del Lavoro