Indietro

Avviso pubblico finalizzato all’attribuzione di misure di sostegno economico diretto equivalenti alle detrazioni all’addizionale regionale all’IRPEF per carichi di famiglia di cui all’art. 3 legge regionale 40/2015

Avviso pubblico finalizzato all’attribuzione di misure di sostegno economico diretto equivalenti alle detrazioni all’addizionale regionale all’IRPEF per carichi di famiglia di cui all’art. 3 legge regionale 40/2015

Data di pubblicazione: 31 agosto 2021
Data di scadenza: 31 dicembre 2021
Categoria: Altri avvisi Contributi - Provvidenze economiche diverse

L’art. 3, Legge Regionale 28 dicembre 2015, n. 40 (rubricato «Detrazioni all’addizionale regionale all’IRPEF per carichi di famiglia») stabilisce che le detrazioni per figli a carico previste dall’art. 12, co. 1, lett. c, d.P.R. 917/1986 (Testo unico delle imposte sui redditi) sono maggiorate, nell’ambito dell’addizionale regionale all’IRPEF, dei seguenti importi:

  • 20 euro per i contribuenti con più di tre figli a carico, per ciascun figlio, a partire dal primo, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidati;
  • la detrazione spettante ai sensi della lettera a) è aumentata di un importo pari a 375 euro per ogni figlio con diversa abilità ai sensi dell’art. 3, l. 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

Qualora il livello di reddito e la relativa imposta, calcolata su base familiare, non consentano la fruizione delle suddette detrazioni, il contribuente può usufruire di misure di sostegno economico diretto equivalenti alle detrazioni spettanti.

In attuazione della disposizione sopra citata, l'avviso pubblico è finalizzato all’attribuzione di misure di sostegno economico diretto equivalenti alle detrazioni all’addizionale regionale all’IRPEF per carichi di famiglia, per il periodo di imposta 2020, nei limiti della complessiva somma di € 166.849,99.

Le predette misure di sostegno economico saranno attribuite agli aventi diritto secondo l’ordine di presentazione delle relative istanze, fino all’esaurimento del citato importo di € 166.849,99.

L’istanza per l’attribuzione delle misure di sostegno economico di cui art. 3, co. 3, L.R. 40/2015 dovrà essere redatta dall’interessato in conformità dell’apposito modello qui allegato e dovrà essere accompagnata dalla copia di un documento di riconoscimento del dichiarante, in corso di validità.

A tal fine, si consiglia di consultare l’apposita guida alla compilazione.

Gli interessati, residenti nel Comune di Bari, dovranno presentare la suddetta istanza entro il 31/12/2021, mediante consegna a mano allo Sportello del Segretariato Sociale presso il Municipio di residenza (per sedi e orari, si veda la scheda qui allegata).

Il responsabile del procedimento di cui al presente avviso pubblico è il dott. Francesco Elia, Ripartizione Servizi alla Persona – Settore Servizi Sociali – P.O.S. Attuazione Politiche Sociali Minori e Famiglie, Largo Ignazio Chiurlia, n. 27, 70122, Bari; PEC: minoriefamiglie.comunebari@pec.rupar.puglia.it; e-mail: f.elia@comune.bari.it; tel. 0805773921. 

Per eventuali chiarimenti o informazioni è possibile rivolgersi:

  • allo Sportello del Segretariato Sociale presso il Municipio di residenza (per i relativi contatti, si veda l’allegato n. 2 al presente avviso pubblico);
  • alla dott.ssa Silvia Masellis – Ripartizione Servizi alla Persona – Settore Servizi Sociali – P.O.S. Attuazione Politiche Sociali Minori e Famiglie, Largo Ignazio Chiurlia, n. 27, 70122, Bari; PEC: minoriefamiglie.comunebari@pec.rupar.puglia.it; e-mail: s.masellis@comune.bari.it; tel. 0805773929.
Responsabile di procedimento: Francesco Elia
Pubblicato da: Ripartizione Servizi alla Persona