Indietro

DIVERSAMENTE ABILI: SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE A CHIAMATA VERSO “SEDI PRESTABILITE”

DIVERSAMENTE ABILI: SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE A CHIAMATA VERSO “SEDI PRESTABILITE”

Il servizio di trasporto sociale a chiamata verso sedi prestabilite prevede l'accompagnamento dal proprio domicilio ai seguenti luoghi:
- posti di lavoro;
- Università degli Studi di Bari;
- centri socio-culturali/educativi/ricreativi/sportivi;
- centri di riabilitazione fisica e fisioterapica non rientranti nel trasporto socio riabilitativo organizzato dalla Asl, né in quello verso strutture sociali e socio-riabilitative finanziate dalla misura regionale “Buoni servizio per disabili ed anziani non autosufficienti”.

Si accede al servizio a seguito della pubblicazione di un apposito Avviso Pubblico predisposto dalla Ripartizione Servizi alla Persona, Area della non Autosufficienza e pubblicato sul sito istituzionale del Comune, nel quale saranno indicate le modalità e i termini di presentazione delle istanze di accesso. 

E’ possibile fruire di un numero massimo di 2 corse al giorno (es.1 corsa andata e 1 corsa ritorno), dal lunedì al venerdì nella fascia oraria tra le ore 7.00 e le ore 21.00. Il sabato il servizio è garantito esclusivamente agli utenti che raggiungono i posti di lavoro.

La destinazione della sede prestabilita, la frequenza settimanale e la fascia oraria dovranno essere indicate preventivamente nella istanza di accesso al servizio.

CHI:  cittadini residenti nel Comune di Bari, di età fino a 64 anni, (fatta eccezione per i soggetti che superata la soglia prevista devono recarsi in un posto di lavoro o centro riabilitativo non convenzionato con la Asl) con disabilità psichica, fisica o non vedenti, con ridotta capacità motoria, con reti familiari ed informali carenti, in possesso dei seguenti requisiti:

- invalidità al 100% con diritto all’indennità di accompagnamento, 
- invalidità al 100% con limitazione delle capacità di deambulazione evidenziata da verbale o certificazione attestante la condizione di gravità (Legge 104/92 art.3
comma 3), 
- invalidità per cecità totale o con un residuo visivo non superiore ad 1/20 o ipovedenza grave (Legge del 3/04/01 n. 138, art.4), accertata e documentata dalla commissione medica;
- certificazione valore Isee ordinario non superiore a Euro 40.000,00.

Qualora pervenga un numero inferiore di istanze rispetto a quello previsto in appalto, sarà possibile la fruizione del servizio anche da parte di utenti con reddito superiore ad € 40.000,00.

Ogni anno l’utente sarà tenuto a trasmettere l’attestazione ISEE aggiornata per l’adeguamento della quota di compartecipazione.

Il cittadino che intende accedere al servizio di trasporto sociale a chiamata verso “sedi prestabilite” può presentare istanza, nei termini previsti, utilizzando il modulo predisposto dalla Ripartizione Servizi alla Persona ed allegato all’Avviso pubblico.

L’Avviso è disponibile on-line sul sito istituzionale del Comune o potrà essere ritirato presso lo sportello di Segretariato Sociale di Ripartizione o presso lo sportello URP Servizi alla Persona, Largo Chiurlia n.27 piano terra.

I documenti da allegare alla istanza sono quelli attestanti i requisiti di accesso su evidenziati, riportati nell’Avviso Pubblico di riferimento.

Il trasporto sociale a chiamata verso sedi prestabilite è gratuito per i richiedenti con reddito ISEE annuo, relativo al nucleo familiare, inferiore o uguale a € 3.000,00.

I cittadini che superano la soglia minima prevista devono contribuire con una quota mensile in base alla fascia di reddito così come indicato:
- € 20,00 per Isee compreso tra € 3.001,00 e € 7.000,00;
- € 40,00 per Isee compreso tra € 7.001,00 e € 15.000,00;
- € 60,00 per Isee compreso tra € 15.001,00 e € 20.000,00;
- € 80,00 per Isee compreso tra € 20.001,00 e € 30.000,00;
- € 110,00 per Isee compreso tra € 30.001,00 e € 40.000,00
- € 220,00 per Isee superiore ad € 40.000,00.

La persona interessata riceverà una comunicazione dall’ufficio comunale  relativa al pagamento da effettuare e all’importo dovuto. Nel documento troverà l’Identificativo Univoco di Versamento (codice IUV), con questo codice sarà possibile recarsi direttamente presso uno sportello abilitato (posta, banca, tabaccheria, etc.) o procedere con il pagamento online.
Sarà possibile pagare online sulla piattaforma MyPay compilando la sezione “Avviso di Pagamento” con il proprio codice IUV e con tutti i campi obbligatori contrassegnati da asterisco. Una volta inserite tutte le informazioni necessarie e obbligatorie, si potrà procedere con il pagamento.
Il sistema invierà una email contenente il link per procedere con il pagamento, all'indirizzo di posta elettronica indicato dal cittadino. 

La graduatoria degli aventi diritto ha validità triennale. L’amministrazione comunale potrà rinnovare l’elenco dei fruitori, previa pubblicazione di un nuovo avviso pubblico.