Indietro

IMMIGRATI: PROGETTO "RIFUGIATI IN FAMIGLIA"

IMMIGRATI: PROGETTO "RIFUGIATI IN FAMIGLIA"
Il Progetto mira a promuovere l’inclusione sociale di rifugiati e titolari di altra forma di protezione in uscita dal sistema Sprar, attraverso un modello di ospitalità in famiglia basato sulla collaborazione fra amministrazioni pubbliche, Terzo settore e cittadinanza attiva.
Attraverso l’ospitalità in famiglia è possibile aiutare i rifugiati e i titolari di protezione, che non hanno ancora raggiunto  l’autonomia personale, a proseguire il loro percorso di inclusione nel nostro Paese; in questo modo si evita l’interruzione di percorsi intrapresi all’interno di altri sistemi di accoglienza,  compromettendo i progressi compiuti fino a quel momento. Altresì le famiglie italiane potranno così vivere un’esperienza umana e culturale.

OSPITI
Sono persone giovani, singoli o nuclei familiari, neomaggiorenni, che hanno ottenuto una forma di protezione, ma non hanno ancora raggiunto una propria autonomia che gli consenta di sostenere un’abitazione propria e una propria indipendenza. Grazie all’accoglienza in famiglia essi hanno la possibilità, oltre che di essere accolti all’interno di un contesto familiare, di definire il loro progetto personale verso l’autonomia: trovare o cambiare lavoro, frequentare un corso di formazione professionale , intraprendere/ continuare un percorso di studi. 
Per chi desidera essere ospitato è possibile iscriversi  alla piattaforma  www.refugees-welcome.it selezionando l’opzione “ iscriviti/ cerca casa”  e compilare l’apposito form. 


FAMIGLIE OSPITANTI
Possono accogliere coppie con o senza figli, singoli cittadini, coinquilini, pensionati. Essi svolgono un ruolo di mentore naturale: accolgono nella propria casa la persona che chiede ospitalità, incoraggiandola nell’attivare le proprie risorse e potenzialità, sostenendola emotivamente nel percorso di inserimento nel nostro Paese e aiutandola ad intessere la propria rete di relazioni. Allo stesso tempo chi accoglie avrà la possibilità di vivere un’esperienza culturale.
Per chi desidera ospitare, presso la propria abitazione, una persona che richiede accoglienza è possibile iscriversi  alla piattaforma  www.refugees-welcome.it selezionando l’opzione “ registra la tua casa”  e compilando apposito form.

FACILITATORI
Sono attivisti con competenze multidisciplinari, aderenti alla rete nazionale di RWI, che operano durante tutte le fasi del percorso di convivenza. Si occupano di selezionare le famiglie e le persone richiedenti accoglienza, di valutare l’idoneità, di trovare l’abbinamento migliore in relazione alle esigenze delle parti di monitorare l’andamento della convivenza.
Per chi desidera diventare un facilitatore del progetto è possibile iscriversi  alla piattaforma  www.refugees-welcome.it selezionando l’opzione “cosa puoi fare tu/ diventa attivista”  e compilare l’apposito form. 

 

ULTERIORI INFORMAZIONI ►  https://refugees-welcome.it/da-esperienze-a-modello/#documenti

Il servizio è totalmente gratuito per le persone che vengono accolte.

Nessun rimborso è previsto per le famiglie che accolgono e per i volontari a supporto del progetto.

L’accoglienza deve avere una durata minima di 6 mesi.