Indietro

ANZIANI: INSERIMENTO IN RESIDENZA SOCIOSANITARIA ASSISTENZIALE (RSSA) E RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA)

ANZIANI: INSERIMENTO IN RESIDENZA SOCIOSANITARIA ASSISTENZIALE (RSSA) E RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA)

La residenza sociosanitaria assistenziale, denominata R.S.S.A eroga prevalentemente servizi socio assistenziali a persone anziane, con età superiore ai 64 anni, con gravi deficit psico-fisici ed in condizione di non autonomia, che non necessitano di prestazioni sanitarie complesse ma che richiedono un alto grado di assistenza alla persona, con interventi di tipo assistenziale e socio riabilitativo ad elevata integrazione.

La residenza sanitaria assistenziale invece R.S.A. eroga  prevalentemente prestazioni sanitarie di tipo riabilitativo, ad elevata integrazione socio-sanitaria con tempi di permanenza brevi e limitati al percorso riabilitativo.

L'accesso ai servizi avviene attraverso esplicita richiesta del cittadino anziano o dei suoi familiari alla Porta unica di accesso (P.UA.)  presso il Distretto socio-sanitario.
A seguito della prima valutazione del bisogno da parte del personale dell'ufficio della PUA, segue la valutazione dell'istanza da parte di un' equipe integrata  con sanitari ed assistenti sociali (U.V.M.), che ha il compito di stilare il piano socio sanitario individualizzato ( P.A.I.) cui segue l’autorizzazione del Distretto per l'inserimento in struttura.

R.S.S.A.: la quota sanitaria della retta è a carico della A.S.L. nella misura del 50%; quella sociale è a carico del Comune nella misura del 50%.

R.S.A.: la quota sanitaria della retta a carico della A.S.L. è  nella misura del 70%, mentre quella sociale è a carico del Comune nella misura del 30%.

Relativamente alla spesa a carico del Comune, l’utente è tenuto alla compartecipazione, in relazione alla propria situazione patrimoniale, secondo quanto previsto dall’art. 22 del Regolamento per l’accesso al sistema integrato dei servizi e degli interventi sociali del Comune di Bari  (D.C.C. 00035/2016).