Indietro

ALLOGGI COMUNALI VOLTURA CONTRATTO DI LOCAZIONE

ALLOGGI COMUNALI: VOLTURA CONTRATTO DI LOCAZIONE
In caso di decesso del coniuge assegnatario di un alloggio comunale, l’altro coniuge può chiedere che il contratto di locazione venga intestato a proprio nome. In assenza di entrambi i coniugi, il diritto alla voltura del contratto passa ai figli, purché siano stati sempre residenti nell’alloggio, senza interruzione, dal momento dell’assegnazione. Possono ottenere la voltura anche gli altri soggetti indicati nell’art. 15 della Legge Regionale n. 54/84 (parenti o conviventi inseriti nel nucleo familiare).
La voltura si applica anche in caso di separazione consensuale dei coniugi. In questo caso, diventa assegnatario il coniuge cui il giudice riconosce il diritto di mantenere l’uso dell’abitazione.

La persona interessata deve presentare o spedire la richiesta di voltura del contratto di locazione alla Ripartizione Patrimonio - Settore Gestione Alloggi - del Comune di Bari (è disponibile un apposito modulo ritirabile anche presso l’Ufficio Relazioni con il Cittadino).


DOCUMENTI DA ALLEGARE:
Autocertificazione attestante

  • il reddito del nucleo familiare;
  • il decesso del coniuge o il decesso di entrambi i genitori;
  • la composizione del nucleo familiare;
  • il mancato possesso di beni immobili;
  • lo stato di separazione dei coniugi;
  • provvedimento giudiziale di separazione.