Stage al comune di Bari

L'esperienza dello stage costituisce un'opportunità significativa per chi ha da poco concluso, o è in procinto di concludere, il proprio percorso di studi. Il Comune di Bari offre a studenti e neo laureati la possibilità conoscere il mondo del lavoro all'interno della Pubblica Amministrazione. La Legge 196/97 e il Decreto Ministeriale 25 marzo 1998, n. 142, hanno previsto la riforma ed il rilancio di questo istituto definendo i soggetti che possono promuovere i tirocini.

In particolare l'art.2 del Decreto Ministeriale 142/98 individua i soggetti che possono promuovere i tirocini e definisce le modalità di attivazione degli stessi.  Tra gli enti convenzionati con il Comune di Bari ricordiamo l'Università degli studi di Bari, il Politecnico di Bari, l'Università degli studi di Lecce, l'Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, la Libera Università Mediterranea LUM Jean Monnet.

 

L'iter da seguire per organizzare stage al Comune di Bari è molto semplice. Se l'Ente che intende proporre stager è già convenzionato con il Comune di Bari, basta una domanda in carta semplice indirizzata alla Ripartizione Politiche Educative e Giovanili in cui sia specificato:
a) il numero dei tirocinanti e i nominativi
b) la struttura del Comune di Bari individuata in riferimento all'oggetto del tirocinio formativo
c) la durata del tirocinio

Lo studente, il laureando o il laureato può accedere al tirocinio (si utilizza, con lo stesso significato anche il francese stage e stager), sulla base di un "Progetto formativo e di orientamento" da svolgere presso una struttura del Comune di Bari.

I tutor, dell'Ente promotore e del Comune, concordano i contenuti, le modalità e i tempi del progetto formativo
Il progetto deve contenere il programma del tirocinio ed essere sottoscritto dallo studente, dal Comune di Bari (soggetto ospitante) e dal soggetto promotore

 

Se l'Ente non è ancora convenzionato con il Comune di Bari, e rientra tra i soggetti previsti dall'art. 2 del Decreto Ministeriale 142/98, deve inviare alla Ripartizione Politiche Educative e Giovanili (via Venezia, 41 - Bari) una richiesta dettagliata per l' attivazione degli stage.
Le richieste dell'Ente promotore vengono sottoposte alla Giunta Municipale che approva il relativo schema di convenzione e autorizza lo svolgimento dei tirocini. A questo punto è possibile la sottoscrizione del progetto formativo e di orientamento tra il tirocinante, il soggetto promotore e il Comune di Bari (soggetto ospitante).

Presso la Ripartizione Politiche Educative e Giovanili del Comune di Bari è operativo un ufficio che si occupa degli stage.
Queste in breve le sue funzioni: contatti con Enti gli che intendono attivare stage, con le strutture comunali, con i tutor
raccolta delle domande di stage, istruzione degli atti amministrativi conseguenti.


Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare la dottoressa Daniela Santospirito o la signora Marisa Gaeta, chiamando i numeri 080/5773812 - 5773828, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 12.