Asili Nido Comunali

CRITERI ORGANIZZATIVI  ASILI NIDO COMUNALI ANNO EDUCATIVO 2020/2021

 

Art 1. - Descrizione del servizio

Le vigenti disposizioni di legge - inerenti al riconoscimento del diritto alla formazione a partire dai primi anni di età e nel quadro delle azioni di sostegno alla famiglia nella cura ed educazione dei figli - dettano norme agli enti locali per l’istituzione di servizi per la prima infanzia.

 

Presso l’asilo nido, è svolta attività educativa e sociale di interesse pubblico che accoglie bambini e bambine con età compresa nella prima infanzia, senza esclusione di razza, di religione, di etnia e di gruppo sociale.

 

Un efficace servizio di asili nido deve raggiungere gli obiettivi e possedere le caratteristiche di seguito indicati:

  • offrire ai bambini un luogo di formazione, di cura e di socializzazione nella prospettiva del loro benessere psicofisico;
  • consentire alle famiglie modalità di cura dei figli in un contesto esterno mediante il loro affidamento a figure diverse da quelle parentali con specifica competenza professionale;
  • sostenere le famiglie anche al fine di facilitare l’accesso delle donne al lavoro e di conciliare le scelte professionali di entrambi i genitori;
  • prevenire ogni forma di emarginazione derivante da svantaggio psico-fisico e sociale;
  • riconoscere e valorizzare la pluralità delle culture familiari ed etniche di provenienza.

 

Art.2 – Asili nido – Sezioni primavera -  Sezioni ad orientamento pedagogico montessoriano

Il Comune di Bari, nel rispetto dei principi appena richiamati, ha istituito e gestisce i seguenti dieci asili nido.

  • Asilo Nido “Japigia” – Via M. Viterbo n°5
  • Asilo Nido “An/8” – Via Carabellese n°6
  • Asilo Nido “Libertà” – Via Garruba n°160
  • Asilo Nido “Stanic” – Via Cassala n°21
  • Asilo Nido  “La Tana Del Ghiro” – Trav. Via Laforgia n°2
  • Asilo Nido “Villari” – Via Villari n°15
  • Asilo Nido “Le Ali Di Michela” – Piazzetta Eleonora (S.Pio)
  • Asilo Nido “Montessori” – Via Vittorio Veneto n°189
  • Asilo Nido “Costa” – Via N. Costa n°2
  • Asilo nido “Paola Labriola” – Via Ulpiani n°9

 

Sono istituite, altresì, le seguenti sezioni primavera per bambini di età compresa tra i 24 e i 36 mesi:

  • Sezioni Primavera  “La Tana Del Ghiro”  – C.So Benedetto Croce n.130/C
  • Sezioni Primavera  c/o Asilo Nido “Villari” – Via Villari n°15
  • Sezioni Primavera  “Japigia” – Via M. Viterbo n°5

                  

Sono istituite sezioni ad orientamento pedagogico montessoriano presso i seguenti asili nido comunali:

  • Asilo Nido “Asilo Nido “Japigia” – Via M. Viterbo n°5
  • Asilo Nido “Libertà” – Via Garruba n°160
  • Asilo Nido  “La Tana Del Ghiro” – Trav. Via Laforgia n°2
  • Asilo Nido “Villari” – Via Villari n°15
  • Asilo Nido “Le Ali Di Michela” – Piazzetta Eleonora (S.Pio)

 

Art.3 – Nuove iscrizioni per l’anno educativo 2020/2021

Per l’anno educativo 2020/2021, le eventuali misure che saranno successivamente adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, potrebbero comportare variazioni e modifiche nel numero, nella modalità e nella tempistica di assegnazione dei posti previsti dal bando di iscrizione.

Verranno, inoltre, rese note sul sito del Comune di Bari le eventuali diverse modalità di funzionamento e di organizzazione del servizio per l’apertura a settembre, conseguenti alla emergenza igienico sanitaria determinata dall’epidemia da Covid 19.

 

3.1  - Requisiti di accesso per l’iscrizione per l’anno educativo 2020/2021

Ai fini della partecipazione al bando, i beneficiari devono rientrare nelle seguenti condizioni di ammissibilità:

  • fascia piccoli” data di nascita compresa tra il 1^ settembre 2019 e il 24 giugno 2020;
  • fascia medi”: data di nascita compresa tra il 1^ ottobre 2018 e il 31 agosto 2019;
  • fascia grandi”: data di nascita compresa tra il 1^ gennaio 2018 e il 30 settembre 2018;
  • sezioni primavera”: data di nascita compresa tra il 1^ gennaio 2018 e il 30 settembre 2018.

3.2 -  Criteri per la formazione della graduatoria

Al fine della formazione della graduatoria in questione, si applicano i seguenti criteri:

 

  1. bambino/a diversamente abile con disabilità certificata da documentazione sanitaria attestante la patologia, rilasciata dalla ASL oppure dal centro privato autorizzato e/o accreditato dal servizio sanitario regionale

priorità assoluta

  1. bambino/a orfano/a di entrambi i genitori, residente nel Comune di Bari

priorità assoluta

  1. bambino riconosciuto da un solo genitore o nucleo familiare con un genitore deceduto o unico genitore a cui spetta la responsabilità genitoriale o genitore detenuto
  2.  

punti 14

  1. bambino il cui nucleo familiare risieda nel Comune di Bari

 

punti 12

  1. genitori separati o che abbiano presentato istanza di separazione al Tribunale, divorziati, celibi/nubili (solo se non coabitanti)

 

punti 10

  1. bambino/a i cui genitori lavorino entrambi. Per genitori lavoratori devono intendersi anche i lavoratori discontinui che, alla scadenza della presentazione della domanda di iscrizione, non sono occupati ma hanno lavorato almeno 6 mesi nei precedenti 12.

 

  punti 10

  1. bambino/a il cui nucleo familiare presenti una situazione di disagio socioambientale e/o economico-finanziaria segnalata ed attestata dai servizi sociali operanti presso i Municipi

 

punti 8

  1. presenza nel nucleo familiare di un componente adulto diversamente abile o invalido in misura non inferiore al 74%, con certificazione della A.S.L. territorialmente competente, o di minore titolare di assegno di accompagnamento

punti 6

  1. bambino/a gemello/a

      punteggio non cumulabile con il                punto n.

punti 6

 

  1. bambino/a già presente nelle liste d’attesa degli anni precedenti

 

punti 6

  1. bambino/a con un solo genitore lavoratore. Per genitore lavoratore deve intendersi anche il lavoratore discontinuo che, alla scadenza della presentazione della domanda di iscrizione, non è occupato ma ha lavorato almeno 6 mesi nei precedenti 12.

 

punti 5

 

  1. per ciascun  genitore studente regolarmente iscritto presso Istituzioni scolastiche e/o Università

      punteggio non  cumulabile con i                punti  f) e k)

punti 4

 

  1. presenza nel nucleo familiare di altri bambini già frequentanti lo stesso nido

      punteggio non cumulabile con il                punto n.

 

punti 4 (per ogni componente)

 

  1. presenza nel nucleo familiare di altri componenti del medesimo nucleo, di età compresa tra 0 e 5 anni compiuti alla data di presentazione della domanda

     punteggio non cumulabile con i punti       i. e m.

 

punti 4 (per ogni componente)

  1. presenza nel nucleo familiare di altri componenti, di età compresa tra i 6 e i 10 compiuti alla data di presentazione della domanda

 

punti 2 (per ogni componente)

 

  1. Al bambino diversamente abile di età non superiore ai 36 mesi, è garantito l'inserimento negli asili nido comunali ai sensi dell'art.12 della legge n°104/1992. In presenza di più domande relative alla medesima fascia, la priorità assoluta verrà attribuita secondo l’ordine di graduatoria.

 

  1. Al fine di promuovere, già dai primissimi anni di vita, l'opportunità di costruire relazione interculturali, è istituita una riserva pari ad un 1 posto per sezione a favore di bambini/e stranieri/e,  laddove non siano stati ammessi in base a graduatoria. Si potrà accedere a tale riserva dall'elenco dei non ammessi in ordine di graduatoria.

 

  1. Le famiglie, in fase di presentazione dell’istanza di iscrizione, potranno indicare il nido di infanzia prescelto. Un’ulteriore preferenza potrà essere espressa per la sezione  ad orientamento pedagogico montessoriano negli  asili nido comunali dove la stessa è istituita.

 

  1. Ad ogni domanda viene assegnato un punteggio secondo i criteri innanzi indicati. In caso di parità di punteggio, la priorità viene assegnata valutando il  valore ISEE inferiore. Solo ed esclusivamente  in caso di ulteriore parità di reddito ISEE ovvero laddove non venga dichiarato l’ISEE, verrà data precedenza al bambino di età maggiore, per le graduatorie dei piccoli (3-12 mesi) e dei medi (13-24 mesi); al bambino di età minore nella graduatoria dei grandi/primavera (25-36 mesi).

 

  1. In ciascun asilo nido comunale verrà predisposta una graduatoria provvisoria degli aventi diritto suddivisa per fascia di età.

         Nei nidi in cui è prevista, la sezione ad orientamento pedagogico montessoriano sarà         oggetto di una specifica graduatoria. L’esaurimento dei posti disponibili    nella graduatoria      inerente la  sezione  ad orientamento pedagogico montessoriano comporterà l’automatica     assegnazione, in ordine di punteggio, alla  fascia di appartenenza del nido.

 

  1. Coloro che non risulteranno assegnatari di posto, confluiranno in una lista d’attesa provvisoria unica comune a tutti gli asili nido comunali.

 

  1. Le graduatorie provvisorie degli aventi diritto e la lista d’attesa provvisoria unica, vistate dal Dirigente della Ripartizione P.E.G.L., saranno affisse presso ogni Asilo Nido e pubblicate sul portale istituzionale (www.comune.bari.it). Avverso le risultanze, è ammesso reclamo da proporsi al Direttore suddetto entro 10 giorni dalla data di affissione e pubblicazione sul portale istituzionale. La decisione interviene entro 10 giorni dalla proposizione del ricorso.

 

  1. Le graduatorie definitive e la lista d’attesa definitiva unica sono affisse presso ogni Asilo Nido.

 

  1. I posti resisi disponibili nel corso dell’anno educativo saranno assegnati seguendo l’ordine della lista d’attesa definitiva unica.

La disponibilità del posto verrà notificata tramite mail.

Il riscontro alla predetta mail dovrà avvenire entro e non oltre 24 ore dal relativo invio.

Il mancato riscontro nel termine predetto ovvero la mancata accettazione del posto resosi disponibile nel nido scelto, comporterà l’esclusione dalla lista d’attesa unica; il mancato riscontro nel termine predetto ovvero la mancata accettazione del posto resosi disponibile negli altri nidi, comporterà la permanenza nella lista d’attesa.

 

3.3 -  Modalità per effettuare l’iscrizione

L’iscrizione deve essere effettuata, esclusivamente, on line accedendo dal sito istituzionale del Comune di Bari (www.comune.bari.it).

 

Per poter effettuare l’iscrizione è necessario:

  1. accedere al sito istituzionale del Comune di Bari (www.comune.bari.it), sezione “AREE TEMATICHE” - servizio: “Educazione e Politiche giovanili” – link: Asilo nido comunale: iscrizione e pagamento – link: Vai al servizio.
  2. accedere al servizio:
  • con autenticazione SPID

ovvero

  • con le credenziali rilasciate dal Comune di Bari (solo per gli utenti già registrati).

 

Gli utenti interessati a ricevere supporto nella procedura di iscrizione on line, potranno scaricare il modulo cartaceo di iscrizione dal sito istituzionale del Comune di Bari (www.comune.bari.it) sezione “AREE TEMATICHE”. - servizio: “Educazione e Politiche giovanili” – link: Asilo nido comunale.

Il modulo cartaceo già compilato e completo di tutti i documenti necessari dovrà essere consegnato presso le Segreterie degli Asili nido e/o la Ripartizione PEGL nei giorni e negli orari che saranno specificati nel bando pubblico di iscrizione.

 

Scaduto il termine fissato dall’Amministrazione, il sistema non consentirà più l’accesso alla procedura.

 

Art.4 – Iscrizione bambini già frequentanti

Per l’anno educativo 2020/2021, i bambini già frequentanti nello scorso anno educativo hanno diritto a conservare il posto nido purché confermino l’iscrizione entro i termini previsti.

L’inosservanza delle modalità e dei termini prescritti dall’Amministrazione Comunale comporterà la decadenza dalla conservazione del posto.

 

Art.5 – Orario di funzionamento anno educativo 2020/2021

L’orario di funzionamento degli asili nido comunali è così articolato:

dal lunedì al venerdì: entrata 7,30 - uscita 14,30.

chiusura nella giornata del sabato.

Qualora il servizio pomeridiano fosse confermato dall’Amministrazione Comunale, sarà possibile usufruirne secondo la seguente articolazione:

dal lunedì al venerdì – ore 14,30/16,30

dal lunedì al venerdì – ore 14,30/18,00

Non è consentito l'ingresso oltre le ore 9,00.

Ugualmente, per il servizio pomeridiano, non sono consentite uscite prima, rispettivamente, delle ore 16,00 e delle ore 17,30.

Il/La bambino/a dovrà essere prelevato/a dai genitori o da persona appositamente delegata, le cui generalità dovranno essere indicate sotto la responsabilità del genitore delegante.

Art.6 - Sezioni primavera

Le sezioni primavera si configurano come servizi socio-educativi integrativi alle attuali strutture dei nidi.  

L’offerta educativa delle sezioni primavera potrà prevedere lo svolgimento di progetti specifici curati da esperti esterni.

Presso la sezione primavera “La Tana Del Ghiro”  – C.So Benedetto Croce n.130/C, il servizio di refezione è a gestione esterna.

Art.7 – Servizio mensa

Il servizio è gestito con preparazione in loco. Laddove, per esigenza straordinarie ed imprevedibili, non fosse possibile garantire la preparazione dei pasti in loco, si farà ricorso alla esternalizzazione del servizio mensa con preparazione in multiporzione.

 

I menù  sono redatti dall’Esperto Nutrizionista del Comune di Bari e validati dal SIAN – ASL di Bari.

 

L’Amministrazione Comunale garantisce la possibilità di usufruire di diete speciali ai portatori di patologie con definito vincolo dietetico, previa acquisizione di certificato medico attestante gli alimenti da escludere. In tal caso, le diete speciali saranno redatte dall’Esperto Nutrizionista del Comune di Bari che provvederà ad individuare gli alimenti da sostituire, salvo particolari esigenze segnalate dal Pediatra di libera scelta/Medico di Medicina Generale, adeguatamente motivate nel certificato medico.

 

In caso di malattia celiaca, al fine di assicurare un pasto privo di contaminazione di glutine, il servizio di refezione è a gestione esterna.

L’Amministrazione Comunale garantisce, altresì, la possibilità di usufruire di diete a carattere etico-religioso, previa acquisizione di autodichiarazione attestante “di aver informato il Pediatra di libera scelta/Medico di Medicina Generale del regime dietetico richiesto”.

In particolare:

  • Dieta priva di carne suina.  È prevista la sostituzione con altre carni, legumi, pesce, uovo o formaggio alternandoli in base ai menù della settimana.
  • Dieta priva di carne suina e bovina. È prevista la sostituzione con carne di pollo o tacchino, legumi, pesce, uovo o formaggio alternandoli in base ai menù della settimana.
  • Dieta priva di carni. È prevista la sostituzione con legumi, pesce, uovo o formaggio alternandoli in base ai menù della settimana.
  • Dieta vegetariana. È prevista la sostituzione con legumi, uovo o formaggio alternandoli in base ai menù della settimana.
  • Dieta vegana. È prevista la sostituzione con legumi.

 

Al di fuori dei casi sopra indicati (diete speciali e diete etico religiose), non è possibile richiedere menù differenziati.

 

L’Amministrazione Comunale garantisce la fornitura di latte di formula per i bambini al di sotto dei 12 mesi.

 

Art. 8 - Inserimento nuovi iscritti ed ambientamento

Gli inserimenti vengono effettuati secondo l’ordine di graduatoria dei bambini accoglibili per l’anno in corso.

In caso di ammissione, il genitore, o il soggetto munito di apposita delega, dovrà recarsi, entro e non oltre il giorno 23 settembre 2020 compreso, presso l’Asilo nido comunale presso il quale sia stato ammesso a frequentare per:

  • la sottoscrizione del modulo di conferma iscrizione (disponibile sul portale istituzionale);
  • la certificazione medica (in caso di prescrizioni alimentari specifiche).

 

ll diritto all’ammissione decade automaticamente laddove - decorso il predetto termine del 23/09/2020 - non venisse confermata l’iscrizione ovvero prodotta la documentazione richiesta.

 

L’ambientamento avviene, generalmente, nell’arco di due settimane, nel periodo compreso tra settembre e dicembre, e prevede  una presenza sempre maggiore del bambino al nido fino  al raggiungimento dell’orario completo, nel rispetto dei tempi di adattamento e delle reazioni del bambino stesso.

Durante i primi giorni è necessaria la presenza di un  genitore per favorire tale processo.

 

Art.9 - Trasferimenti dei bambini già frequentanti da un Nido ad un altro Nido

Le domande di trasferimento per l'anno educativo 2020/2021 dei bambini già frequentanti, possono essere presentate presso le Segreterie dei Nidi.

Le istanze verranno accolte secondo l'ordine di arrivo e limitatamente al numero di posti disponibili della relativa fascia d'età.

 

Art.10 - Assenze prolungate del minore

Le assenze del minore prolungate per un periodo superiore a n.20 giorni naturali e consecutivi, non giustificate da motivi di salute opportunamente documentati da certificato medico, comporteranno l’automatica decadenza dal diritto alla conservazione del posto.

 

Art.11 – Pagamento della retta mensile e criteri di esonero e/o riduzione

Per l’anno educativo 2020/2021, l’applicazione delle rette mensili avverrà sulla base dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.), in corso di validità.

 

E’ richiesto l’”ISEE minorenni” per i minori figli di genitori non conviventi.

 

Sono disposte rette mensili determinate, per ciascun utente, in misura pari all’1%  del reddito ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) quale risulta da attestazione ISEE in corso di validità al momento della presentazione della domanda di iscrizione.

 

La retta mensile massima applicabile è pari a € 400,00.

In caso di mancata consegna dell’attestazione ISEE ovvero di attestazione ISEE non conforme alla disciplina sopra richiamata, verrà applicata la tariffa massima prevista.

Usufruendo della retta mensile agevolata, si applica l’art.4, comma 2, del D.Lgs. n°109/1998 e, in caso di dichiarazioni non veritiere, si procederà ai sensi del D.P.R. n°445/2000, ivi compresa la revoca dei benefici percepiti.

La retta mensile deve essere corrisposta in via anticipata, entro e non oltre il 15 di ogni mese, mediante versamento (deve essere prodotta la relativa ricevuta):

  • su c/c postale n°20727707 intestato a: Comune di Bari – Gestione Asili nido.
  • su c/c bancario IBAN IT 15 N076 0104 0000 0002 0727 707

E’ possibile effettuare, altresì, il pagamento on line accedendo al portale istituzionale del Comune di Bari.

L’Amministrazione Comunale potrà procedere all’esclusione dal beneficio della tariffa agevolata nei confronti degli utenti che non avranno provveduto al pagamento della retta dovuta nei predetti termini, fermo restando il diritto al recupero, anche coattivo, delle somme risultanti non pagate in relazione ai periodi di fruizione del servizio.

 

Il pagamento della retta mensile è dovuto anche in caso di mancata fruizione del servizio e, pertanto, l’obbligo di pagamento decadrà, esclusivamente, dal mese successivo a quello di presentazione della relativa rinuncia scritta.

Non sono previste restituzioni, riduzioni o rimborsi per parziale utilizzo del servizio.

 

Saranno conteggiate, in ragione di 1/22, le ammissioni successive al 1° di ogni mese e le interruzioni del servizio dovute alla chiusura per manutenzioni, scioperi ed altre cause di forza maggiore.

Non danno diritto alla riduzione della retta le festività del calendario scolastico, le assemblee sindacali del personale, le assenze, gli abbandoni e i ritiri non formalizzati.

 

Sono previsti i seguenti criteri di esonero e/o riduzione dal pagamento del ticket:

  • Esonero della retta giornaliera nella misura del 100% - calcolata in ragione di 1/22 della retta mensile - per le ammissioni successive al 1^ di ogni mese e  le giornate di chiusura del Nido per manutenzioni, scioperi ed altre cause di forza maggiore; non danno diritto alla riduzione delle rette, le assemblee sindacali del personale, le festività del calendario scolastico, le assenze, gli abbandoni e i ritiri non formalizzati.
  • Riduzione del 50% della retta mensile applicata al 1° minore per la frequenza del 2° appartenente al medesimo nucleo familiare, riduzione del 50% della retta mensile applicata al 2° minore per la frequenza del 3° appartenente al medesimo nucleo familiare, gratuità per la frequenza del 4° minore, ecc.”;
  • Esonero della retta mensile per i minori appartenenti a nuclei familiari  che si trovino in una situazione di indigenza attestata dai servizi Sociali.
  • In caso di variazione lavorativa di un componente del nucleo familiare è possibile produrre l’ISEE CORRENTE.

         In tal caso si procederà ad assegnare la fascia di agevolazione contributiva corrispondente           al valore risultante dall’ISEE CORRENTE, con decorrenza dalla rata in scadenza successiva      al giorno di presentazione della relativa istanza, laddove la stessa sia accolta al termine   della relativa istruttoria. Tale agevolazione viene applicata in caso di indicatore ISEE calcolato ordinariamente inferiore o uguale a € 30.000,00.

 

Si informa che i dati verranno trattati nel rispetto del Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 c.d GDPR e del Decreto Legislativo n.196/2003 e sm.i..

 

RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO: Dr.ssa Caterina Valrosso – POS SERVIZI SCOLASTICI - Ripartizione Politiche Educative Giovanili e del Lavoro – Via Venezia n.41 – Bari

 

F.TO IL DIRETTORE DI RIPARTIZIONE

            Paola Bibbò