Notizie

 Presentato "Chi ti ama fa la differenza"
  18 aprile 2018
Il progetto “Bari fa la differenza” entra nel vivo, grazie alla collaborazione tra Conai, i Consorzi nazionali per il riciclo di acciaio (Ricrea), alluminio (Cial), carta e cartone (Comieco), plastica (Corepla) e vetro (Coreve), il Comune di Bari e Amiu Puglia.
 13 sanzioni in una settimana grazie alle fototrappole per abbandono selvaggio dei rifiuti
  07 febbraio 2018
La ripartzione Tutela Ambiente rende noto che, nell’ambito delle attività di controllo svolte dalla Polizia municipale su tutto il territorio cittadino grazie alle telecamere installate in diversi punti sensibili della città, in una settimana sono state elevate, 13 sanzioni per comportamenti scorretti legati all’abbandono dei rifiuti su area pubblica.
 Proseguono le attività a contrasto dell‘abbandono dei rifiuti: 16 verbali nella sola giornata di ieri
  12 gennaio 2018
Nell’ambito delle attività effettuate dalla Polizia locale a contrasto dei comportamenti scorretti in materia di conferimento dei rifiuti e della raccolta differenziata, nella sola giornata di ieri sono state elevate 16 sanzioni. I quartieri interessati dalle operazioni di controllo sono San Girolamo e Fesca, serviti da poco meno di un mese dal servizio di raccolta porta a porta, e il San Paolo, dove sono in corso una serie di iniziative atte a contrastare il fenomeno dell'abbandono selvaggio dei rifiuti, una delle cause principali dell'avvicinamento dei cinghiali nelle aree urbane.
 Ispra autorizza piano integrato regionale per il prelievo dei cinghiali nell’ambito urbano di Bari. Comune pronto alle azioni collaterali di pulizia e contrasto abbandono rifiuti
  10 gennaio 2018

Dopo l’incontro dello scorso dicembre tenutosi in Prefettura su richiesta del sindaco Antonio Decaro, finalizzato a verificare possibili azioni da mettere in campo per il  contrasto alla presenza dei cinghiali nel territorio abitato di Bari, l’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) ha autorizzato gli uffici dell’assessorato regionale all’Agricoltura a procedere al prelievo dei capi selvatici nelle zone urbanizzate del territorio di Bari, secondo lo studio effettuato dall’Università