Orienta-menti

Per l’anno scolastico 2017/18, l’Informagiovani ha lanciato Orienta-menti, un workshop di orientamento destinato agli studenti delle V^ classi delle scuole medie superiori che si apprestano per la prima volta ad esprimere il proprio voto elettorale. Orienta-menti mirava a rendere i giovani consapevoli dei loro diritti, in qualità di cittadini attivi e partecipativi alla crescita civile e sociale della comunità.  Obiettivo primario è stato quello di avvicinarli al Comune di Bari,  quale Ente più vicino ai cittadini, in grado di individuarne i bisogni emergenti e tradurli in servizi di pubblica utilità. Orienta-menti ha perseguito, inoltre, i seguenti obiettivi: supportare i giovani nel delineare il proprio progetto di vita, seguendo le proprie aspirazioni; favorire la diffusione dell’informazione e la capacità di accedervi mediante ricerche efficaci e mirate; aiutare a tracciare il proprio percorso di studio analizzando le proprie attitudini, passioni, aspirazioni e capacità; fornire strumenti utili alla ricerca attiva del lavoro; promuovere l’autoimpresa; favorire la conoscenza e l’accesso ad opportunità di studio universitario e post laurea, di formazione e di mobilità internazionale; curare la propria reputazione on-line; redigere un curriculum vitae efficace.

Il progetto Orienta-menti ha accolto 200 ragazzi nell’A.S. 17/18 in gruppi di c.ca 30 studenti ciascuno.

 

Gli incontri, della durata di 4 ore circa, sono stati strutturati come segue:

  • presentazione delle finalità istituzionali dei Comuni e della loro storia; dettaglio sul  Comune di Bari, sul ruolo e le funzioni del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale; presentazione della Città metropolitana.
  • presentazione dello sportello Informagiovani: che cos’è, come funziona, quali informazioni si possono trovare, quali opportunità, come restare in contatto con gli oper
  • illustrazione dei contenuti del portale istituzionale www.comune.bari.it, con particolare dettaglio sulle sezioni URP e Informagiovani e sui social network per fidelizzare i ragazzi ad interagire con l’ente;
  • il volontariato sociale, il servizio civile, l’associazionismo;
  • introduzione ed esempi sulle modalità per la ricerca attiva di lavoro anche sul web: cv europass, personal branding, recuiting in conference call, cosa sono le start up ecc. ;
  • erogazione di scale di auto valutazione, predisposte dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ex ISFOL).